Widget Image

Prodotti più votati

LARGEST ONLINE SHOP
Cum sociis natoque penatibus et magnis part masa urient montes, nascetur ridiculus mus.
SIGN UP FOR WALKER

    Pop-up Image

    ESSETIPICKS

    Subscribe to the Walker mailing list

      Title Image

      Blog

      Andrea Sacerdoti

      nome
      Andrea Sacerdoti

      home page:
      http://www.symbolyc.com

      contatto e-mail
      andrea@symbolyc.com

      età
      21

      strumento/i
      Andrea Sacerdoti “Essence” (handmade)
      Schecter Hellraiser C-1 FR
      LTD M-100FM
      Ovation Celebrity
      Mitchell Dreadnought 12

      amplificazione:
      Pre-amp/FX: Fractal Audio Axe-Fx II
      Power-amp: Brunetti Rockit 60/60

      genere/i
      Symbolyc: Death Metal
      Solista: Progressive Metal/Progressive Rock

      gruppo/i
      Symbolyc: Lead Guitar/Backing Vocals
      Solista

      descrivi te e la tua musica
      Studio musica da 11 anni, iniziando il mio percorso dal pianoforte, per poi approdare alla chitarra elettrica e acustica, mio strumento principale tutt’ora. Negli anni ho suonato in progetti vari e aperto un mio studio di registrazione dove attualmente lavoro come audio engineer ed insegno chitarra e musica. Successivamente sono stato scelto come chitarra solista nei Symbolyc, band death metal italiana con cui lavoro tutt’ora, dopo alcune audizioni. Attualmente, sto lavorando al secondo album in studio dei Symbolyc, in uscita a breve, cui seguirà un tour promozionale europeo, ad un mio progetto solista, e ad un progetto in duo acustico. Sono attualmente endorser D’Orazio Strings, insieme al mio collega, Sox Aversana; i Symbolyc sono endorser Schecter e Gold Music, BMC straps, e sponsorizzati da Jagermeister. Ulteriori dettagli sulla band, insieme ai link alle varie pagine e store:
      www.facebook.com/symbolyc.official

      note:
      Quando ho scoperto Essetipicks, è stato amore a prima vista e a primo tocco. Non ho mai avuto tanto controllo sul mio playing, sono stati un game changer. Non ne faccio più a meno, sia in studio che live, in particolare Tagua e Plexy. Che dire? Eccezionali!!