CHI SIAMO

L’amore per la chitarra e l’affetto per i miei simili musicali (i chitarristi e i bassisti) mi ha dato un importante stimolo che mi ha portato prima ad ideare e poi a brevettare questo nuovo plettro innovativo.

 

L’idea è nata dall’esigenza di proporre una valida alternativa al classico plettro, ovvero un nuovo strumento che possa apportare un evoluzione e quindi un nuovo approccio con cui affrontare le corde della chitarra o del basso impugnando un corpo estraneo (plettro). Un congegno ben definito e non solo un “semplice” pezzo di materiale plastico più o meno flessibile. Quindi un vero e proprio strumento che aggiunga qualcosa in più al limite personale.

 

Mi affascinava l’idea di creare un “pick” che consentisse di far uscire nuove sfumature e di suscitare nuove emozioni nella musicalità di chi suona una chitarra. L’obbiettivo finale (raggiunto) era quello di riuscire a creare un plettro con caratteristiche nuove in grado apportare tutta una serie di up grade come miglior tocco, miglior confort, miglior grip, maggiore sicurezza e scioltezza ed un incremento della velocità personale nel plettraggio alternato stimata nel 10/15 % (e oltre soggettivamente). Tenendo conto, anche se apparentemente secondario all’aspetto estetico e ai materiali utilizzati. Il nuovo procedimento costruttivo “Hybrid” per esempio è un innovazione applicata all’invenzione. In pratica il plettro viene realizzato in tre strati con materiali aventi caratteristiche diverse fra di loro. Per esempio in versione Legno-Plexiglas-Legno consente di avere un tocco morbido ma con una coda brillante, potente e carica di armoniche. Ciò accade perchè il primo contatto avviene con il materiale (legno) del rivestimento esterno e in fase di rilascio della corda si incontra l’anima centrale che è di un materiale con caratteristiche completamente opposte (plexiglas). Inoltre data la loro conformità i plettri di tutti i modelli delle serie “Speedy” e “Ziriyab” sono realizzati anche in versione per chitarristi mancini con lo speciale profilo smussato nel senso opposto.

Concludendo, mi rivolgo all’utente finale, di essere conscio di trovarsi di fronte ad una cosa nuova ed innovativa, che da la reale possibilità di superare il proprio limite.

Stefano ‘Steve’ Tommasi


Siamo anche su MySpace

E-mail: info@essetipicks.com

Puoi inoltre trovare i plettri essetipicks nei PUNTI VENDITA INDICATI IN QUESTA PAGINA